Bando per lo sviluppo di Reactivate - programma di mobilità lavorativa intra-UE per disoccupati over 35

Versione stampabileVersione stampabilePDF versionPDF version
Categoria: 

La Commissione europea (DG Occupazione, Affari sociali, Inclusione) ha pubblicato un bando per l’Azione preparatoria Reactivate”.

L’obiettivo del bando è favorire la messa a punto di un programma di mobilità lavorativa intra-UE - nominato appunto Reactivate - finalizzato ad aiutare le persone di età superiore ai 35 anni, in particolare quelle disoccupate, a trovare un lavoro, un’opportunità di tirocinio o apprendistato in uno Stato membro diverso da quello di residenza.
Reactivate trae ispirazione da “Your first EURES Job”, il programma mirato di mobilità professionale finalizzato a favorire la mobilità lavorativa dei giovani (tra 18-35 anni) all`interno dell`UE, e intende divenire un'iniziativa pilota di ampliamento di tale regime.

I progetti da finanziare dovranno:
- fornire un pacchetto completo di servizi di mobilità che combini misure di attivazione personalizzate e sostegno finanziario diretto sia al gruppo target (cittadini dell'UE over 35, in particolare disoccupati) sia ai datori di lavoro (in particolare PMI);
- includere, fra le misure di attivazione all'interno del pacchetto, almeno servizi di informazione e assistenza sulle opportunità di lavoro, di incontro domanda-offerta e di preparazione del collocamento/assunzione in un certo numero di Stati membri che contemplano posti di lavoro, apprendistati e tirocini;
- fornire sostegno finanziario diretto sia al gruppo target che ai datori di lavoro relativamente a voci di costo specifiche (punto 6, allegato II del bando).

Possono partecipare al bando persone giuridiche stabilite in uno degli Stati membri UE. Più precisamente, possono essere lead applicant di progetto servizi per l’impiego (pubblici e privati) o organizzazioni specializzate di collocamento la cui attività principale consista nella fornitura di informazioni, nel reclutamento, nell’incontro domanda-offerta e nell’assistenza pre e post assunzione a chi cerca/cambia lavoro, ai tirocinanti, agli apprendisti e ai datori di lavoro. Possono essere, invece, co-applicant di progetto organizzazioni pubbliche e private, incluso le parti sociali, che forniscono servizi come quelli del lead applicant e/o servizi complementari, orientati all’utenza, in altri ambiti di assistenza, quali la formazione, l'orientamento professionale, il mentoring, la consulenza legale, il sostegno all'integrazione o altro equivalente.

I progetti devono essere realizzati da un consorzio costituito da almeno 4 partner (il lead applicant + 3 co-applicant)stabiliti in 4 diversi Stati UE.

La durata dei progetti deve essere di 18 mesi, indicativamente con inizio a novembre 2016.

Il budget a disposizione del bando è pari a 3 milioni di euro da destinare al finanziamento di 4-6 progetti.
Per ciascun progetto la sovvenzione UE richiesta deve essere compresa tra 500mila e 750mila euro e può coprire fino al95% dei costi totali ammissibili.

La scadenza per la presentazione delle candidature è fissata al 1° luglio 2016.

Il bando e la relativa modulistica sono disponibili sul sito istituzionale