Universita degli studi di Sassari

Abbonamento a feed Universita degli studi di Sassari Universita degli studi di Sassari
Tutte le novità giorno per giorno
Aggiornato: 9 min 10 sec fa

Incontro "Comunità educanti e bisogni educativi"

Mar, 10/11/2015 - 08:16

Martedì 10 novembre, nell'Auditorium della sede centrale del Consorzio Universitario Nuorese, si terrà l'incontro dal titolo "Comunità educanti e bisogni educativi".

All'iniziativa parteciperà la delegazione dell'Università Federale di Espirito Santo, Denise Meyrelles de Jesus, Maria das Graças Sá e Ariadna Effgen, accompagnata da Alberto Merler e Andrea Vargiu dell'Università degli Studi di Sassari, e da Stefania Porcu, dottore di ricerca in Scienze Sociali.

L'incontro si inserisce nell'ambito dell'accordo di cooperazione tra l'Università Federale di Espirito Santo e l'Università degli Studi di Sassari.
L'iniziativa è inserita nel progetto CapacitAzione finanziato dalla Fondazione Banco di Sardegna e condotta dall'associazione di promozione sociale IntHum, di cui il Laboratorio Foist è partner scientifico.

In allegato la locandina dell'evento.

[10/11/2015]

Incontro "Comunità educanti e bisogni educativi"

Mar, 10/11/2015 - 08:16

Martedì 10 novembre, nell'Auditorium della sede centrale del Consorzio Universitario Nuorese, si terrà l'incontro dal titolo "Comunità educanti e bisogni educativi".

All'iniziativa parteciperà la delegazione dell'Università Federale di Espirito Santo, Denise Meyrelles de Jesus, Maria das Graças Sá e Ariadna Effgen, accompagnata da Alberto Merler e Andrea Vargiu dell'Università degli Studi di Sassari, e da Stefania Porcu, dottore di ricerca in Scienze Sociali.

L'incontro si inserisce nell'ambito dell'accordo di cooperazione tra l'Università Federale di Espirito Santo e l'Università degli Studi di Sassari.
L'iniziativa è inserita nel progetto CapacitAzione finanziato dalla Fondazione Banco di Sardegna e condotta dall'associazione di promozione sociale IntHum, di cui il Laboratorio Foist è partner scientifico.

In allegato la locandina dell'evento.

[10/11/2015]

Trenta medici cinesi all'Università di Sassari per tre mesi

Lun, 09/11/2015 - 09:56
Parte lo Specialist International Clinical Training

SASSARI. Trenta medici cinesi trascorreranno i prossimi tre mesi all'Università di Sassari per completare il proprio percorso di formazione nell'ambito del programma "Specialist International Clinical Training" (SICT). Lunedì 9 novembre, nell'aula magna della Facoltà di Medicina e Chirurgia, gli ospiti sono stati accolti dal Rettore dell'Ateneo, Massimo Carpinelli, dalla Delegata alla Medicina e coordinatrice del progetto Maria Pina Dore, dai Direttori dei Dipartimenti di Scienze Biomediche e Scienze Chirurgiche, microchirurgiche e mediche, rispettivamente Andrea Montella e Gian Vittorio Campus.

Il programma formativo internazionale SICT prende le mosse dall'accordo di collaborazione firmato a maggio di quest'anno dal Rettore Carpinelli, a nome dell'Università di Sassari, con l'International Emergency Management Society e con la Beijing Dongfang Guokang Management Consulting Co., organizzazione governativa che si occupa della formazione dei medici cinesi nelle più prestigiose università del mondo.

"Sono onorato che abbiate scelto Sassari, la più antica università in Sardegna e una delle più antiche in Italia - ha dichiarato il Rettore - La vostra permanenza qui offrirà molteplici opportunità per scambiare competenze cliniche, costruire un ponte tra i nostri due mondi con benefici reciproci, e, perché no, per aprirci alla collaborazione con nuovi partner. Faremo del nostro meglio per offrirvi tutto il supporto necessario", ha concluso Massimo Carpinelli. Il Rettore, inoltre, ha rivolto un ringraziamento particolare al professor Plinio Innocenzi, Consigliere scientifico dell'ambasciata italiana a Pechino.

A partire dal 10 novembre, i trenta medici provenienti dalle diverse zone della Cina, che sono strutturati in cliniche e ospedali cinesi nelle più varie branche specialistiche mediche, frequenteranno i diversi reparti delle cliniche universitarie di Sassari per approfondire la conoscenza della medicina occidentale e, al contempo, confrontarsi sulle tecniche applicate nelle loro cliniche e ospedali.

[09/11/2015]

Trenta medici cinesi all'Università di Sassari per tre mesi

Lun, 09/11/2015 - 09:56
Parte lo Specialist International Clinical Training

SASSARI. Trenta medici cinesi trascorreranno i prossimi tre mesi all'Università di Sassari per completare il proprio percorso di formazione nell'ambito del programma "Specialist International Clinical Training" (SICT). Lunedì 9 novembre, nell'aula magna della Facoltà di Medicina e Chirurgia, gli ospiti sono stati accolti dal Rettore dell'Ateneo, Massimo Carpinelli, dalla Delegata alla Medicina e coordinatrice del progetto Maria Pina Dore, dai Direttori dei Dipartimenti di Scienze Biomediche e Scienze Chirurgiche, microchirurgiche e mediche, rispettivamente Andrea Montella e Gian Vittorio Campus.

Il programma formativo internazionale SICT prende le mosse dall'accordo di collaborazione firmato a maggio di quest'anno dal Rettore Carpinelli, a nome dell'Università di Sassari, con l'International Emergency Management Society e con la Beijing Dongfang Guokang Management Consulting Co., organizzazione governativa che si occupa della formazione dei medici cinesi nelle più prestigiose università del mondo.

"Sono onorato che abbiate scelto Sassari, la più antica università in Sardegna e una delle più antiche in Italia - ha dichiarato il Rettore - La vostra permanenza qui offrirà molteplici opportunità per scambiare competenze cliniche, costruire un ponte tra i nostri due mondi con benefici reciproci, e, perché no, per aprirci alla collaborazione con nuovi partner. Faremo del nostro meglio per offrirvi tutto il supporto necessario", ha concluso Massimo Carpinelli. Il Rettore, inoltre, ha rivolto un ringraziamento particolare al professor Plinio Innocenzi, Consigliere scientifico dell'ambasciata italiana a Pechino.

A partire dal 10 novembre, i trenta medici provenienti dalle diverse zone della Cina, che sono strutturati in cliniche e ospedali cinesi nelle più varie branche specialistiche mediche, frequenteranno i diversi reparti delle cliniche universitarie di Sassari per approfondire la conoscenza della medicina occidentale e, al contempo, confrontarsi sulle tecniche applicate nelle loro cliniche e ospedali.

[09/11/2015]

I diversi canali dell'integrazione

Ven, 06/11/2015 - 13:55
Convegno finale Sapori e Saperi a confronto

Il Convegno è il momento conclusivo del Progetto SAPO(E)RI promosso e realizzato dall'Associazione Cospes Salesiani Sardegna, in collaborazione con l'Amministrazione comunale di Sassari; l'ARCI Sardegna; l'Ass. di promozione sociale IntHum; la Confcooperative; la Cooperativa Melicoop; l'Ist. Comprensivo San Donato e l'Università degli studi di Sassari Corso di Laurea in Servizio Sociale.

L'obiettivo del Convegno è quello di diffondere i risultati di un progetto che ha coinvolto 14 donne extracomunitarie in un percorso formativo nel settore culinario, nonché di far conoscere al territorio le caratteristiche e i risultati prodotti da progetti analoghi, riconoscibili come buone prassi. Durante gli interventi ci si soffermerà sul patrimonio di saperi e competenze, spesso acquisiti altrove, che i migranti portano con sé e che dovrebbero essere valorizzati anche all'interno delle politiche di sviluppo del territorio nel quale hanno "progettato" di stabilizzarsi. L'emigrato, pertanto, non visto come un soggetto da assistere ma come un soggetto attivo della società e del mercato del lavoro.

In allegato la brochure con il dettaglio del programma.

[06/11/2015]

I diversi canali dell'integrazione

Ven, 06/11/2015 - 13:55
Convegno finale Sapori e Saperi a confronto

Il Convegno è il momento conclusivo del Progetto SAPO(E)RI promosso e realizzato dall'Associazione Cospes Salesiani Sardegna, in collaborazione con l'Amministrazione comunale di Sassari; l'ARCI Sardegna; l'Ass. di promozione sociale IntHum; la Confcooperative; la Cooperativa Melicoop; l'Ist. Comprensivo San Donato e l'Università degli studi di Sassari Corso di Laurea in Servizio Sociale.

L'obiettivo del Convegno è quello di diffondere i risultati di un progetto che ha coinvolto 14 donne extracomunitarie in un percorso formativo nel settore culinario, nonché di far conoscere al territorio le caratteristiche e i risultati prodotti da progetti analoghi, riconoscibili come buone prassi. Durante gli interventi ci si soffermerà sul patrimonio di saperi e competenze, spesso acquisiti altrove, che i migranti portano con sé e che dovrebbero essere valorizzati anche all'interno delle politiche di sviluppo del territorio nel quale hanno "progettato" di stabilizzarsi. L'emigrato, pertanto, non visto come un soggetto da assistere ma come un soggetto attivo della società e del mercato del lavoro.

In allegato la brochure con il dettaglio del programma.

[06/11/2015]

Seminari del visiting professor Akira Yano

Ven, 06/11/2015 - 11:00

06/11/2015 ~ 11/11/2015
Dipartimento di AGRARIA, Aula multimediale, 1° piano Palazzo Ingegneristico, Viale Italia 39 (Sassari)

Il prof. Akira Yano, del Department of Regional Environmental Sciences, Faculty of Life and Environmental Science, presso la Shimane University, Giappone, e il Dr Marco Cossu, post-doc Research Fellow presso la stessa Università, terranno i seguenti seminari:

6 novembre 2015, ore 11:00

Photovoltaics for greenhouse environment control and LEDs for indoor plant studies

6 novembre 2015, ore 12:00

An algorithm for the calculation of the solar radiation inside photovoltaic greenhouses

11 novembre 2015, ore 11:00

The photovoltaic greenhouses in Sardinia

La partecipazione è obbligatoria per i Dottorandi dell'Indirizzo di Produttività delle piante coltivate e aperta a tutti gli altri interessati all'argomento.

Il seminario del giorno 11/11 è obbligatorio per gli studenti magistrali del corso di Energetica applicata ai sistemi rurali. Ciascun seminario permette di conseguire 0,5 CFR.

Maggiori Informazioni>>>

Link

http://bioinfoenv.shimane-u.ac.jp/yano/English.htm

[06/11/2015]

Seminari del visiting professor Akira Yano

Ven, 06/11/2015 - 11:00

06/11/2015 ~ 11/11/2015
Dipartimento di AGRARIA, Aula multimediale, 1° piano Palazzo Ingegneristico, Viale Italia 39 (Sassari)

Il prof. Akira Yano, del Department of Regional Environmental Sciences, Faculty of Life and Environmental Science, presso la Shimane University, Giappone, e il Dr Marco Cossu, post-doc Research Fellow presso la stessa Università, terranno i seguenti seminari:

6 novembre 2015, ore 11:00

Photovoltaics for greenhouse environment control and LEDs for indoor plant studies

6 novembre 2015, ore 12:00

An algorithm for the calculation of the solar radiation inside photovoltaic greenhouses

11 novembre 2015, ore 11:00

The photovoltaic greenhouses in Sardinia

La partecipazione è obbligatoria per i Dottorandi dell'Indirizzo di Produttività delle piante coltivate e aperta a tutti gli altri interessati all'argomento.

Il seminario del giorno 11/11 è obbligatorio per gli studenti magistrali del corso di Energetica applicata ai sistemi rurali. Ciascun seminario permette di conseguire 0,5 CFR.

Maggiori Informazioni>>>

Link

http://bioinfoenv.shimane-u.ac.jp/yano/English.htm

[06/11/2015]

Chirurgia d'avanguardia all'Ospedale Veterinario dell'Università di Sassari, protagonista un gatto

Ven, 06/11/2015 - 09:40
Operato di tumore al cervello con approccio trans orale: prima volta in Sardegna

SASSARI. Nell'Ospedale Didattico Veterinario del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell'Ateneo di Sassari è stato eseguito il primo intervento di ipofisectomia trans-sfenoidale mai realizzato in Sardegna. Il paziente si chiama Klaus ed è un gatto europeo di 11 anni. Oggi il felino è in perfetta forma, nonostante la non più giovane età e un passato da trovatello ormai, per fortuna, dimenticato. L'intervento chirurgico, condotto dal medico olandese Bjorn P. Meij, è stato necessario per rimuovere un tumore al cervello, diversamente non operabile. Questa tecnica pionieristica, messa a punto dallo stesso prof. Bjorn P. Meij, consente di asportare l'ipofisi attraverso un approccio trans orale (il cavo orale), ossia attraverso l'osso sfenoide.

Per la riuscita dell'intervento, è stata fondamentale la stretta collaborazione tra il veterinario libero professionista, referente del paziente, la proprietaria dell'animale e lo staff medico dell'Ospedale Didattico, in particolare la prof.ssa Maria Lucia Manunta per l'assistenza chirurgica, il prof. Giovanni Mario Careddu per l'assistenza anestesiologica, la dott.ssa Maria Antonietta Evangelisti per la risonanza e la dott.ssa Isabella Ballocco per il monitoraggio post operatorio.

Il gatto è stato inizialmente sottoposto a risonanza magnetica del cranio per un planning preoperatorio e, dopo l'intervento chirurgico (avvenuto il 24 ottobre), è rimasto ricoverato nel Reparto di Terapia Intensiva dell'Ospedale Didattico per 10 giorni. Per tutto il periodo, i veterinari hanno potuto monitorare lo stato clinico 24 ore su 24. I medici dell'Ospedale Didattico Veterinario (Francesca Cubeddu, Roberta Deiana, Letizia Guida, Giovanna Serra e Roberta Usai), e il tecnico Franco Gaddia, comprendendo la difficoltà del caso clinico, hanno messo a disposizione tutta la propria professionalità, nonostante le attività siano state drasticamente ridotte nel mese di ottobre a causa della carenza di fondi per il funzionamento.

L'operazione, prima in Sardegna nel suo genere, è il secondo intervento di chirurgia intracranica effettuato nell'Ospedale Didattico del Dipartimento di Medicina Veterinaria che, con la gestione del prof. Sanna Passino, punta ad offrire al territorio un servizio di referenza altamente specialistica.

[06/11/2015]

Chirurgia d'avanguardia all'Ospedale Veterinario dell'Università di Sassari, protagonista un gatto

Ven, 06/11/2015 - 09:40
Operato di tumore al cervello con approccio trans orale: prima volta in Sardegna

SASSARI. Nell'Ospedale Didattico Veterinario del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell'Ateneo di Sassari è stato eseguito il primo intervento di ipofisectomia trans-sfenoidale mai realizzato in Sardegna. Il paziente si chiama Klaus ed è un gatto europeo di 11 anni. Oggi il felino è in perfetta forma, nonostante la non più giovane età e un passato da trovatello ormai, per fortuna, dimenticato. L'intervento chirurgico, condotto dal medico olandese Bjorn P. Meij, è stato necessario per rimuovere un tumore al cervello, diversamente non operabile. Questa tecnica pionieristica, messa a punto dallo stesso prof. Bjorn P. Meij, consente di asportare l'ipofisi attraverso un approccio trans orale (il cavo orale), ossia attraverso l'osso sfenoide.

Per la riuscita dell'intervento, è stata fondamentale la stretta collaborazione tra il veterinario libero professionista, referente del paziente, la proprietaria dell'animale e lo staff medico dell'Ospedale Didattico, in particolare la prof.ssa Maria Lucia Manunta per l'assistenza chirurgica, il prof. Giovanni Mario Careddu per l'assistenza anestesiologica, la dott.ssa Maria Antonietta Evangelisti per la risonanza e la dott.ssa Isabella Ballocco per il monitoraggio post operatorio.

Il gatto è stato inizialmente sottoposto a risonanza magnetica del cranio per un planning preoperatorio e, dopo l'intervento chirurgico (avvenuto il 24 ottobre), è rimasto ricoverato nel Reparto di Terapia Intensiva dell'Ospedale Didattico per 10 giorni. Per tutto il periodo, i veterinari hanno potuto monitorare lo stato clinico 24 ore su 24. I medici dell'Ospedale Didattico Veterinario (Francesca Cubeddu, Roberta Deiana, Letizia Guida, Giovanna Serra e Roberta Usai), e il tecnico Franco Gaddia, comprendendo la difficoltà del caso clinico, hanno messo a disposizione tutta la propria professionalità, nonostante le attività siano state drasticamente ridotte nel mese di ottobre a causa della carenza di fondi per il funzionamento.

L'operazione, prima in Sardegna nel suo genere, è il secondo intervento di chirurgia intracranica effettuato nell'Ospedale Didattico del Dipartimento di Medicina Veterinaria che, con la gestione del prof. Sanna Passino, punta ad offrire al territorio un servizio di referenza altamente specialistica.

[06/11/2015]

FASCinA-Forum Annuale delle Studiose di Cinema e Audiovisivi, IV edizione

Gio, 05/11/2015 - 17:00
L'imperfezione nel cinema delle donne. Spazi imprevisti di libertà femminile

05/11/2015
Aula Eleonora d'Arborea, piazza Università 21 (Sassari)

Giunto al quarto appuntamento, il Forum Annuale delle Studiose di Cinema e Audiovisivi FAScinA_2015 si inaugura il prossimo 5 novembre presso l'aula Eleonora di Arborea nella sede centrale dell'Ateneo.

L'edizione di quest'anno è curata da Lucia Cardone (Università di Sassari), Daniela Aronica (Universitat de Barcelona), Cristina Jandelli (Università di Firenze) e Chiara Tognolotti (Sarah Lawrence College, Firenze).

Come sempre, anche per FASCinA 2015 le studiose sono chiamate ad approfondire un tema specifico, declinandolo ciascuna nel proprio campo di interessi, con l'obiettivo di cercare una nuova chiave interpretativa della storia del cinema e dei media e, soprattutto, di mettere a fuoco i lavori e le attività delle donne all'interno della filiera filmica.

Le numerose relatrici - convenute a Sassari dalle Università di tutta Italia, dall'Europa e dalla Nuova Zelanda - si confronteranno su "L'imperfezione nel cinema delle donne. Spazi imprevisti di libertà femminile".

Eventi speciali

Il Forum sarà aperto da due eventi speciali: la visione in anteprima di un corto di Marilisa Piga, Urban bike messengers in Cagliari, presentato da Nevina Satta (Fondazione Sardegna Film Commission); e dalla sessione Deledda reloaded, con la prima assoluta di Per "Grazia" ricevuta, un video realizzato per FAScinA_2015 da Giusy Calia dedicato alle immagini di Grazia Deledda, e con la proiezione di Cenere (F. Mari, 1916) nella versione restaurata dalla Cineteca sarda.

Le giornate del Forum, tutte ospitate dall'aula Eleonora di Arborea, sono fitte di interventi articolati in diversi panel: Attorno allebiografie/Vite imperfette; Sui generis/Fuori dal canone; La scrittura del sé/Narrarsi e riconoscersi imperfette; Altre imperfezioni/video/performance/editoria; Personagge/ruoli/volti imperfetti; e Imperfezione/corpo a corpo.

[05/11/2015]

FASCinA-Forum Annuale delle Studiose di Cinema e Audiovisivi, IV edizione

Gio, 05/11/2015 - 17:00
L'imperfezione nel cinema delle donne. Spazi imprevisti di libertà femminile

05/11/2015
Aula Eleonora d'Arborea, piazza Università 21 (Sassari)

Giunto al quarto appuntamento, il Forum Annuale delle Studiose di Cinema e Audiovisivi FAScinA_2015 si inaugura il prossimo 5 novembre presso l'aula Eleonora di Arborea nella sede centrale dell'Ateneo.

L'edizione di quest'anno è curata da Lucia Cardone (Università di Sassari), Daniela Aronica (Universitat de Barcelona), Cristina Jandelli (Università di Firenze) e Chiara Tognolotti (Sarah Lawrence College, Firenze).

Come sempre, anche per FASCinA 2015 le studiose sono chiamate ad approfondire un tema specifico, declinandolo ciascuna nel proprio campo di interessi, con l'obiettivo di cercare una nuova chiave interpretativa della storia del cinema e dei media e, soprattutto, di mettere a fuoco i lavori e le attività delle donne all'interno della filiera filmica.

Le numerose relatrici - convenute a Sassari dalle Università di tutta Italia, dall'Europa e dalla Nuova Zelanda - si confronteranno su "L'imperfezione nel cinema delle donne. Spazi imprevisti di libertà femminile".

Eventi speciali

Il Forum sarà aperto da due eventi speciali: la visione in anteprima di un corto di Marilisa Piga, Urban bike messengers in Cagliari, presentato da Nevina Satta (Fondazione Sardegna Film Commission); e dalla sessione Deledda reloaded, con la prima assoluta di Per "Grazia" ricevuta, un video realizzato per FAScinA_2015 da Giusy Calia dedicato alle immagini di Grazia Deledda, e con la proiezione di Cenere (F. Mari, 1916) nella versione restaurata dalla Cineteca sarda.

Le giornate del Forum, tutte ospitate dall'aula Eleonora di Arborea, sono fitte di interventi articolati in diversi panel: Attorno allebiografie/Vite imperfette; Sui generis/Fuori dal canone; La scrittura del sé/Narrarsi e riconoscersi imperfette; Altre imperfezioni/video/performance/editoria; Personagge/ruoli/volti imperfetti; e Imperfezione/corpo a corpo.

[05/11/2015]

Procedura comparativa per il conferimento di incarichi di docenza in corsi per la certificazione DITALS di I e II livello e italiano per stranieri.

Gio, 05/11/2015 - 14:11
Approvazione atti e graduatoria - rif. Bando Rep. 124/2015 - Prot. 1289 del 14/10/2015

Procedura comparativa pubblica, per titoli e colloquio, per il conferimento di incarichi di prestazione d'opera occasionale per la docenza e attività correlate in corsi di formazione e preparazione per la certificazione DITALS di I e II livello e attività riguardanti l'insegnamento di italiano per stranieri.

[05/11/2015]

Selezione di n. 3 studenti per il Programma Erasmus+ e Ulisse

Gio, 05/11/2015 - 13:31
Ammessi al colloquio - Rif. Bando Rep. 126/2015 - Prot. 1305 del 16/10/2015

Selezione pubblica per il reclutamento di n. 3 studenti iscritti ai corsi di laurea del Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali dell'Università degli Studi di Sassari, che dovranno svolgere attività di orientamento, monitoraggio e assistenza per le mobilità internazionali degli studenti (outgoing e incoming) previste dai Programmi Erasmus+ e Ulisse, nell'ambito dei fondi LR n. 3/2009 "Potenziamento servizi agli studenti" - Finanziamento periodo settembre 2015 - settembre 2016

[05/11/2015]

Disturbi specifici dell'apprendimento, incontro all'Università di Sassari

Gio, 05/11/2015 - 11:34
Il 10 novembre gli esperti Giacomo Stella e Luca Grandi in Aula Magna

SASSARI. I maggiori esperti italiani in tema di Disturbi specifici dell'apprendimento saranno all'Università di Sassari martedì 10 novembre. Nell'Aula Magna del palazzo storico, a partire dalle 15.00, è in programma l'incontro di didattica speciale "I disturbi specifici dell'apprendimento", con le relazioni di Giacomo Stella, professore ordinario di Psicologia clinica nell'Università di Modena e Reggio Emilia, e di Luca Grandi, responsabile della cooperativa Anastasis di Bologna. Seguirà un dibattito aperto a tutti i partecipanti.

Giacomo Stella e Luca Grandi hanno alle spalle anni di intensa attività didattica e scientifica a contatto con i DSA, sfociati in numerose pubblicazioni, alcune delle quali scritte a quattro mani. Dislessia, discalculia, disgrafia e disortografia sono disturbi che rischiano di complicare il percorso scolastico e universitario e di scoraggiare studenti potenzialmente motivati e brillanti. Per evitare che ciò accada, è stata varata una legge, la 170 del 2010, che riconosce i disturbi specifici dell'apprendimento e garantisce alle persone con DSA il diritto all'istruzione nelle scuole di ogni ordine e grado, allo sviluppo delle potenzialità e al successo scolastico. La normativa inoltre ha l'obiettivo di preparare i docenti sui problemi dell'apprendimento connessi ai DSA. La conferenza del 10 novembre sarà proprio un'occasione di apprendimento per docenti universitari, insegnanti, studenti universitari, psicologi, educatori, logopedisti e genitori. L'ingresso è libero.

L'incontro sarà introdotto dal prof. Stefano Sotgiu, Delegato del Rettore per i disturbi specifici dell'apprendimento e presidente della Commissione di Ateneo per le problematiche degli studenti disabili e con DSA, e dal prof. Filippo Dettori, docente di Didattica e Pedagogia speciale al'Università di Sassari.

[05/11/2015]

Disturbi specifici dell'apprendimento, incontro all'Università di Sassari

Gio, 05/11/2015 - 11:34
Il 10 novembre gli esperti Giacomo Stella e Luca Grandi in Aula Magna

SASSARI. I maggiori esperti italiani in tema di Disturbi specifici dell'apprendimento saranno all'Università di Sassari martedì 10 novembre. Nell'Aula Magna del palazzo storico, a partire dalle 15.00, è in programma l'incontro di didattica speciale "I disturbi specifici dell'apprendimento", con le relazioni di Giacomo Stella, professore ordinario di Psicologia clinica nell'Università di Modena e Reggio Emilia, e di Luca Grandi, responsabile della cooperativa Anastasis di Bologna. Seguirà un dibattito aperto a tutti i partecipanti.

Giacomo Stella e Luca Grandi hanno alle spalle anni di intensa attività didattica e scientifica a contatto con i DSA, sfociati in numerose pubblicazioni, alcune delle quali scritte a quattro mani. Dislessia, discalculia, disgrafia e disortografia sono disturbi che rischiano di complicare il percorso scolastico e universitario e di scoraggiare studenti potenzialmente motivati e brillanti. Per evitare che ciò accada, è stata varata una legge, la 170 del 2010, che riconosce i disturbi specifici dell'apprendimento e garantisce alle persone con DSA il diritto all'istruzione nelle scuole di ogni ordine e grado, allo sviluppo delle potenzialità e al successo scolastico. La normativa inoltre ha l'obiettivo di preparare i docenti sui problemi dell'apprendimento connessi ai DSA. La conferenza del 10 novembre sarà proprio un'occasione di apprendimento per docenti universitari, insegnanti, studenti universitari, psicologi, educatori, logopedisti e genitori. L'ingresso è libero.

L'incontro sarà introdotto dal prof. Stefano Sotgiu, Delegato del Rettore per i disturbi specifici dell'apprendimento e presidente della Commissione di Ateneo per le problematiche degli studenti disabili e con DSA, e dal prof. Filippo Dettori, docente di Didattica e Pedagogia speciale al'Università di Sassari.

[05/11/2015]

I seminari internazionali del LaPArS 2015

Mer, 04/11/2015 - 16:00

04/11/2015 ~ 06/11/2015
Dipartimento di Storia, Scienze dell'uomo e della Formazione, Via Zanfarino, 62, Aula F, II piano (Sassari)

Programma Visiting Professor

Corso di Laurea in Scienze dei Beni Culturali - Corso di Laurea Magistrale in Archeologia - Corso di Dottorato in "Archeologia, Storia e Scienze dell'Uomo"

Prof. Rodrigo de Balbín Behrmann, Università di Alcalá

Mercoledì 4 novembre 2015

ore 16
L'arte del Paleolitico. Nuove acquisizioni nella Penisola Iberica

ore 17,30
discussione

ore 17,45
pausa

ore 18
Le manifestazioni artistiche en plein air del Paleolitico. Nuove acquisizioni nella Penisola Iberica

ore 19,15
discussione

Prof. Primitiva Bueno Ramírez, Università di Alcalá
Visiting professor

Giovedì 5 novembre 2015

ore 16
Arte e megalitismo nell'Europa meridionale. Pratiche funerarie nella tarda Preistoria

ore 17,30
discussione

ore 17,45
pausa

ore 18
Simboli per la vita, simboli per la morte: arte e megalitismo nel Sud Ovest Iberico

ore 19,15
discussione


venerdì 6 novembre 2015

ore 10,15
I metodi di documentazione dell'arte megalitica

11,30
discussione

[04/11/2015]

I seminari internazionali del LaPArS 2015

Mer, 04/11/2015 - 16:00

04/11/2015 ~ 06/11/2015
Dipartimento di Storia, Scienze dell?uomo e della Formazione, Via Zanfarino, 62, Aula F, II piano (Sassari)

Programma Visiting Professor
Corso di Laurea in Scienze dei Beni Culturali
Corso di Laurea Magistrale in Archeologia
Corso di Dottorato in ?Archeologia, Storia e Scienze dell?Uomo?

Prof. Rodrigo de Balbín Behrmann, Università di Alcalá

Mercoledì 4 novembre 2015
ore 16
L?arte del Paleolitico. Nuove acquisizioni nella Penisola Iberica
ore 17,30
discussione
ore 17,45
pausa
ore 18
Le manifestazioni artistiche en plein air del Paleolitico. Nuove acquisizioni nella Penisola Iberica
ore 19,15
discussione


Prof. Primitiva Bueno Ramírez, Università di Alcalá
Visiting professor

Giovedì 5 novembre 2015
ore 16
Arte e megalitismo nell?Europa meridionale. Pratiche funerarie nella tarda Preistoria
ore 17,30
discussione
ore 17,45
pausa
ore 18
Simboli per la vita, simboli per la morte: arte e megalitismo nel Sud Ovest Iberico
ore 19,15
discussione

venerdì
ore 10,15
I metodi di documentazione dell?arte megalitica
11,30
discussione

[04/11/2015]

Pagine