Comune di Olbia: Capodanno 2017 - ordinanze su petardi, musica e alcolici.

Versione stampabileVersione stampabilePDF versionPDF version

Il sindaco Settimo Nizzi, per i festeggiamenti relativi alla notte di San Silvestro, ha emanato due ordinanze: una dedicata alla musica e l’altra alle bevande.

L’ordinanza numero 124 del 27 Dicembre 2016 prescrive le seguenti regole:

I pubblici esercizi ed i locali in cui si svolgono attività di somministrazione di alimenti e bevande, ovvero intrattenimenti musicali e danzanti — purché regolarmente autorizzati —potranno diffondere musica dal vivo o riprodotta — percepita all’esterno — la notte del 31 dicembre 2016 fino alle ore 03:00 del 01 gennaio 2017. Dopo tale orario la musica potrà essere diffusa esclusivamente all’interno di idonei locali insonorizzati, senza che venga percepita negli ambienti abitativi e nell’ambiente esterno.  La presente ordinanza trova applicazione per bar, ristoranti, circoli privati, strutture ricettive alberghiere ed extra alberghiere; Le succitate attività dovranno rispettare La normativa vigente in materia di inquinamento acustico e di diritto al riposo e alla quiete delle persone; oltre tale limite la presente disposizione non trova applicazione.

Divieti e regole precise anche per i petardi e i fuochi d’artificio:

Dalle ore 17.00 del 31 dicembre 2016, e fino alle ore 06.00 del successivo 1 gennaio 2017, nel territorio comunale della Città di Olbia sono vietati il porto, la vendita e l’utilizzo su area pubblica di articoli pirici (mortaretti, petardi e simili). A far data dall’adozione della presente ordinanza è fatto divieto a chiunque di utilizzare su area pubblica articoli pirici di qualsivoglia natura (fatto salvo il possesso di autorizzazioni rilasciate dall’Autorità di Pubblica Sicurezza); i fuochi d’artificio, gli articoli pirotecnici teatrali e gli altri articoli pirotecnici, scoppiettanti, crepitanti, fischianti, ad eccezione dei manufatti ad esclusivo effetto luce, se conformi alle normative vigenti e se nella disponibilità di soggetti legittimati al possesso e all’uso degli stessi, potranno essere utilizzati esclusivamente all’interno di aree privatee senza recare alcun disagio a persone ed animali;

Queste le sanzioni in caso di trasgressione:

Le trasgressioni al limite orario di diffusione della musica previsto dal presente provvedimento saranno punite, salvo che non costituiscano più grave reato, ai sensi dell’ordinanza sindacale n. 37 del 29.06.2012; Le trasgressioni al divieto di porto, vendita, utilizzo su area pubblica di articoli pirici, salvo che non costituiscano più grave reato, saranno punite con la confisca ai fini della distruzione degli articoli rinvenuti e con la sanzione amministrativa d’importo variabile da Euro 25,00 a Euro 500,00, come stabilito dall’art. 7 bis del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267.

L’ordinanza numero 123 del 27 Dicembre 2016 è  dedicata alle bevande:

Dalle ore 21:00 del 31 Dicembre 2016 e fino alle 07:00 del 01 Gennaio 2017 sono vietate la detenzione di bottiglie/contenitori diversi da carta e plastica e la vendita per asporto – sia in forma fissa che ambulante – di bevande contenute in bottiglie di vetro e lattine. I pubblici esercizi in cui si svolgono attività di somministrazione di alimenti e bevande, ovvero intrattenimenti musicali e danzanti, nonché titolari di licenza ambulante – autorizzati alla somministrazione di alimenti e bevande – dovranno somministrare bevande da asporto esclusivamente in bicchieri di carta o plastica. E’ vietato detenere e consumare bevande alcoliche lungo le aree pubbliche; le bevande prive di gradazione alcolica potranno essere consumate nelle aree pubbliche esclusivamente se se contenute in bicchieri di carta e plastica.