Comune di Olbia: Programma innovativo per la qualità dell'abitare. Il Comune di Olbia acquista immobili in disuso.

Versione stampabileVersione stampabilePDF versionPDF version

L’amministrazione comunale ha stabilito di partecipare al Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare al fine ridurre il disagio abitativo, con particolare riferimento alle periferie. Così si esprime nel merito il sindaco Settimo Nizzi: «Il Programma è finalizzato a riqualificare e incrementare il patrimonio destinato all'edilizia residenziale sociale, a rigenerare il tessuto socio-economico, a incrementare l'accessibilità, la sicurezza dei luoghi e la rifunzionalizzazione di spazi e immobili pubblici, nonché a migliorare la coesione sociale e la qualità della vita dei cittadini. L’ottica è quella della sostenibilità e della densificazione, senza consumo di nuovo suolo e secondo i principi e gli indirizzi adottati dall'Unione Europea, che rispondono al modello urbano della “smart city”, ovvero una città “intelligente”, volta all’inclusione e alla sostenibilità».

L’amministrazione ha individuato un preciso ambito di intervento, compreso tra i quartieri San Simplicio e Gregorio. I fabbricati in disuso saranno acquistati dal Comune di Olbia attraverso i fondi regionali AREA e poi recuperati ai fini abitativi di edilizia residenziale pubblica.

La manifestazione d’interesse da parte di privati cittadini e/o operatori economici interessati alla vendita, deve pervenire al Comune di Olbia entro le ore 13.00 di venerdì 5 marzo p.v.

Data di scadenza: 
Sabato, 6 Marzo, 2021