La città di Olbia, incorniciata da un paesaggio di grande suggestione disegnato dai litorali di Capo Ceraso e Golfo Aranci e dall’antistante isola di Tavolara, rappresenta oggi, come nel passato, una porta di accesso fondamentale per tutta la Sardegna. L’antica Olbìa ha visto l’avvicendarsi sul territorio di popoli e culture diverse con una frequentazione intensa e continua dal Neolitico all’età moderna.
La sua è una storia antica, di apertura e contatti, di incontro e scambio.
A partire dagli anni Sessanta la città ha conosciuto una fase di espansione economica, urbana e demografica. L’economia è in continua espansione grazie allo sviluppo di attività legate al turismo balneare, culturale e naturalistico, ai traffici portuali e aeroportuali in costante aumento, al commercio e ai servizi. Il porto di Olbia è oggi inserito nei principali circuiti croceristici internazionali e l’aeroporto Costa Smeralda è collegato con le principali città italiane ed estere. Nel 2000 è stato attivato il corso di laurea in “Economia e imprese del turismo” con lo scopo di sviluppare ambizioni e competenze imprenditoriali in grado di cogliere le occasioni offerte dal territorio. (Letizia Fraschini – archeologa)

  • I monumenti saranno visitabili gratuitamente, il pomeriggio di sabato dalle 16.00 alle 19.00 e la domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00.
  • I monumenti situati all’esterno della città (Pozzo Sacro di Sa Testa, Castello di Pedres e Tomba di giganti Su Monte ‘e S’Ape) saranno visitabili gratuitamente, il pomeriggio di sabato dalle 15.30 alle 18.30 e la domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.30.
  • Le visite guidate all’Acquedotto e alla Cisterna romana in loc. Sa Rughittula saranno disponibili solo nei pomeriggi di sabato e domenica.
  • La Biblioteca Civica Simpliciana sarà accessibile solo nella giornata di sabato.
  • Per ragioni di sicurezza è possibile usufruire della visita guidata al Nuraghe Riu Mulinu/Cabu Abbas solo con l’escursione prevista per sabato mattina.
  • La lezione archeologica alla Torre punica di Portorotondo è prevista nella giornata di sabato alle ore 16.00.
  • La visita guidata alla Chiesa di San Lorenzo a Portorotondo è prevista solo per la giornata di sabato dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.30.
  • Per la visita ai siti si consigliano abbigliamento e scarpe comode.
  • Le visite alle chiese saranno sospese durante le funzioni religiose.
  • È facoltà dei responsabili della manifestazione limitare o sospendere in qualsiasi momento, per l’incolumità dei visitatori o dei beni, le visite ai monumenti.
  • In alcuni siti la visita potrà essere parziale per ragioni organizzative o di afflusso.

In occasione di "Monumenti Aperti" l’Associazione Culturale, Insula Felix propone un’escursione con il battello Aquabus dalla capienza di 10 persone.
Il tour, della durata di 20 minuti, parte ogni 30 minuti da Lido del Sole, accanto all’ex Hotel Caprile e raggiunge l’Isola Bocca.

In occasione di "Monumenti Aperti" l’Associazione Culturale, Insula Felix propone un’escursione con il battello Aquabus dalla capienza di 10 persone.
Il tour, della durata di 20 minuti, parte ogni 30 minuti da Lido del Sole, accanto all’ex Hotel Caprile e raggiunge l’Isola Bocca.